Sistema di monitoraggio estrattivo con cella per gas a flusso

Gli Spettrometri a Trasformata di Fourier della serie TITAN sono costruiti per operare a flusso continuo secondo la tecnica definita di “estrazione” dell’analista.

Gli strumenti sono configurabili con l’installazione di celle per gas costruite in diversi materiali, con differenti cammini ottici (da 1 cm a 100 m), con possibilità di termostatazione e controllo della pressione.

La costruzione a nido d’ape, particolarmente robusta, unita alle caratteristiche uniche dell’interferometro consentono l’utilizzo in ogni posizione e in ogni condizione operativa (all’esterno, su un mezzo mobile, su un impianto industriale, in luoghi umidi e polverosi, ecc.).

La particolare tecnologia di questi analizzatori li rende robusti e precisi come nessun altro sistema oggi disponibile per l' analisi delle emissioni; le sue specifiche tecniche sono, infatti, superiori persino a molti Spettrofotometri FTIR da ricerca.

La risoluzione è di 0,5 cm-1, il Detector MCT (Mercury Cadmium Telluride) e l’ampio campo spettrale 7800…350 cm-1, appartengono alla ristretta fascia della strumentazione da ricerca, e rendono ineguagliabile il sistema MIDAC da qualsiasi altro analizzatore di questo tipo.

Sistema di monitoraggio emissivo a percorso aperto

Gli Spettrometri a Trasformata di Fourier della serie M2400 sono costruiti per operare in emissione. Possono essere dotati di telescopio per il puntamento su campioni lontani al sistema di rilevamento.

Le caratteristiche costruttive sono identiche alla serie TITAN sopra menzionata.
Il modello M240X costituisce la base per i diversi sistemi di monitoraggio a percorso ottico aperto “Open Path” e radiometria all’infrarosso.

  • Il sistema base opera in Emissione fino a circa 50 metri.
  • Per operare oltre i 50 m fino a circa 1 Km è richiesto l’uso di un appropriato Telescopio.
  • Nel caso la Differenza di Temperatura tra Campione e Rivelatore sia insufficiente per la Rivelazione del campione stesso, il Sistema può essere facilmente trasformato nella “Configurazione Bistatica”.
  • La Configurazione Bistatica prevede l’aggiunta di una Sorgente esterna al sistema emissivo, in modo da ricreare le stesse condizioni operative dei tradizionali lavori in trasmissione.
  • In Funzione dell’AMBIENTE OPERATIVO e dell’INTERVALLO SPETTRALE di LAVORO è necessario diversificare il tipo di ottica e il Rivelatore.
  • Campo di visione 20 mrad. (senza telescopio). Apertura 3,8 cm
  • La MIDAC CORPORATION è in grado di offrire spettrometri operanti nel MIR e NIR, con Rivelatori opportuni e ottiche completamente idrofobe.

Oops...

There was an error pulling content for this page
To add content from your site manually click here

To remove the page go to the Manage Pages section on the left.

Share by: