Polarimetria

analisi campioni alimentari

L'ADP220 è uno dei polarimetri automatici, più diffusi del mondo, grazie alla sua flessibilità che lo rende adatto all'utilizzo in moltissimi settori applicativi.
I miglioramenti dal punto di vista ottico hanno consentito il potenziamento della già ottima base della serie precedente, aumentando la riproducibilità e la sensibilità analitica.

La ditta B+S, forte di 80 anni di esperienza nel settore, ha prodotto uno strumento di alta qualità utilizzando le tecnologie più avanzate, mantenendo un costo molto basso in rapporto alle specifiche.
I modelli della serie ADP220 sono polarimetri completamente automatici, in grado di misurare l'angolo di rotazione dei campioni otticamente attivi in maniera semplice, automatica, rapida e riproducibile.
Il funzionamento e l'interfaccia sono molto semplici, si possono eseguire l'analisi e la stampa dei dati con il semplice tocco di un tasto, altri parametri possono essere configurati o direttamente a livello strumentale o tramite un apposito software di gestione, controllo ed elaborazione.

Tra i principali parametri configurabili segnaliamo:
» la scala di lettura
» la regolazione dello zero
» la correzione automatica della temperatura
» la correzione automatica in base al materiale di costruzione del tubo di misura

I risultati possono essere visualizzati sul display dello strumento, o stampati direttamente visualizzati tramite Personal Computer e relativo software.

Accessori per la polarimetria

I Tubi Polarimetrici possono raggiungere una lunghezza massima di 220mm con o senza controllo della temperatura sia del tubo polarimetrico sia del comparto campioni.

Una Sonda di temperatura interna al comparto campioni controlla la temperatura dell'alloggiamento, mentre una seconda sonda misura direttamente la temperatura del campione.

I tubi termostatati ad acqua possono essere utilizzati per ottenere un controllo più preciso della temperatura.
In determinate applicazioni, l'ADP220 può essere usato con un tubo a flusso completo di imbuto, consentendo così al nuovo campione di rimuovere quello appena misurato ed eliminando così la necessità di pulire regolarmente il tubo fra un campione e l'altro.
Le misure di rotazione ottica richiedono che il campione sia disposto in un tubo dal cammino ottico definito in base all'applicazione analitica d'interesse.

 

​Rifrattometria

Share by: